SASSO MORELLI – IMOLA

Domenica 8 Settembre 2019
ore 9:30

SASSO MORELLI – IMOLA

Domenica 8 Settembre 2019
ore 9:30

Un’occasione per vivere una giornata di sport e di relax tra i luoghi simbolo di Sasso Morelli.

Tutto il ricavato sarà interamente devoluto alla ASD Atletica Imola Sacmi-Avis per le attività educative sportive.

GARA COMPETITIVA
Km 12

PREMI PER LE 5 SOCIETÀ PIÙ NUMEROSE
con un minimo di 15 partecipanti

PASSEGGIATA ECOLOGICA
Km 7

COSTO ISCRIZIONE 2,50 €
1 SALAMINO CLAI A TUTTI I PARTECIPANTI ALLA PASSEGGIATA
Con la collaborazione della POLISPORTIVA di Sasso Morelli che metterà a disposizione docce e spogliatoi

Un’occasione per vivere una giornata di sport e di relax tra i luoghi simbolo di Sasso Morelli.

Tutto il ricavato sarà interamente devoluto alla ASD Atletica Imola Sacmi-Avis per le attività educative sportive.

GARA COMPETITIVA
Km 12

PREMI PER LE 5 SOCIETÀ PIÙ NUMEROSE
con un minimo di 15 partecipanti

PASSEGGIATA ECOLOGICA
Km 7

COSTO ISCRIZIONE 2,50 €
1 SALAMINO CLAI A TUTTI I PARTECIPANTI ALLA PASSEGGIATA
Con la collaborazione della POLISPORTIVA di Sasso Morelli che metterà a disposizione docce e spogliatoi

SCOPRI IL PERCORSO

1. PARTENZA E ARRIVO > VILLA LA BABINA

La partenza e l’arrivo saranno a Villa la Babina, dal 1999 di proprietà di Clai, che lo ha eletto a proprio Centro direzionale. Si tratta di un luogo che l’azienda ha restaurato e riqualificato nel desiderio di sostenere il territorio in cui sorge. Parco e villa sono inseriti nel circuito dei Grandi Giardini Italiani, network che racchiude e tutela i più prestigiosi giardini della penisola.

2. PRIMA TAPPA > STABILIMENTO DI VIA GAMBELLARA

Qui nascono, nel rispetto della tradizione, della qualità e dell’artigianalità imolese, i prodotti Clai: carni e salumi realizzati con carne esclusivamente 100% italiana che arriva da suini nati e allevati in Italia dai soci allevatori Clai attraverso una filiera integrata di proprietà.

3. SECONDA TAPPA > IMPIANTO BIOGAS

Fiore all’occhiello dell’impegno della Cooperativa nel campo della sostenibilità ambientale. L’impianto permette a Clai di autoprodursi energia elettrica e calore attraverso i sottoprodotti e gli scarti di trasformazione.

4. TERZA TAPPA > ANTICA PIEVE DI CANTALUPO

Chiesa plebana di Sant’Apollinare in Cantalupo. È un’antichissima pieve documentata già nel 1146. “La parola Cantalupo sembra abbia avuto origine dal cognome di una nobile famiglia Lupi col titolo di conti, la quale dominava questa località da un castello, posto sulla via Selice a poca distanza.” Ciò testimonia quanto sia importante per Clai il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano: la Cooperativa, infatti, sostiene i progetti del FAI volti al recupero di edifici storici e chiese.

5. QUARTA TAPPA > PALAZZO MORELLI

Edificio progettato da Cosimo Morelli (1732- 1812), sito a Sasso Morelli. La borgata fu da lui costruita fra il 1780 e il 1785 ed il nuovo agglomerato urbano prese il suo nome. A fianco del Palazzo Morelli si erge la chiesa settecentesca, dal 1828 di proprietà della famiglia Mongardi, come l’attigua villa. Clai ha voluto che la gara passasse da questo luogo per omaggiare il sapere del Morelli: architetto, ma prima di tutto uomo. La storia di CLAI è fatta di persone, che con dedizione e anni di lavoro, hanno reso concreto e vissuto il patto intergenerazionale, vero fondamento di questa impresa.

6. QUINTA TAPPA > FILARE DI FARNIE MONUMENTALI

Prima di compiere l’ultimo sforzo e godersi il meritato riposo nell’area ristoro, Clai ha voluto valorizzare la natura paesaggistica di Sasso Morelli scegliendo come penultima tappa il suggestivo filare di farnie monumentali di Via della Papotta.

1. PARTENZA E ARRIVO >
VILLA LA BABINA

La partenza e l’arrivo saranno a Villa la Babina, dal 1999 di proprietà di Clai, che lo ha eletto a proprio Centro direzionale. Si tratta di un luogo che l’azienda ha restaurato e riqualificato nel desiderio di sostenere il territorio in cui sorge. Parco e villa sono inseriti nel circuito dei Grandi Giardini Italiani, network che racchiude e tutela i più prestigiosi giardini della penisola.

2. PRIMA TAPPA >
STABILIMENTO DI VIA GAMBELLARA

Qui nascono, nel rispetto della tradizione, della qualità e dell’artigianalità imolese, i prodotti Clai: carni e salumi realizzati con carne esclusivamente 100% italiana che arriva da suini nati e allevati in Italia dai soci allevatori Clai attraverso una filiera integrata di proprietà.

3. SECONDA TAPPA >
IMPIANTO BIOGAS

Fiore all’occhiello dell’impegno della Cooperativa nel campo della sostenibilità ambientale. L’impianto permette a Clai di autoprodursi energia elettrica e calore attraverso i sottoprodotti e gli scarti di trasformazione.

4. TERZA TAPPA >
ANTICA PIEVE DI CANTALUPO

Chiesa plebana di Sant’Apollinare in Cantalupo. È un’antichissima pieve documentata già nel 1146. “La parola Cantalupo sembra abbia avuto origine dal cognome di una nobile famiglia Lupi col titolo di conti, la quale dominava questa località da un castello, posto sulla via Selice a poca distanza.” Ciò testimonia quanto sia importante per Clai il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano: la Cooperativa, infatti, sostiene i progetti del FAI volti al recupero di edifici storici e chiese.

5. QUARTA TAPPA >
PALAZZO MORELLI

Edificio progettato da Cosimo Morelli (1732- 1812), sito a Sasso Morelli. La borgata fu da lui costruita fra il 1780 e il 1785 ed il nuovo agglomerato urbano prese il suo nome. A fianco del Palazzo Morelli si erge la chiesa settecentesca, dal 1828 di proprietà della famiglia Mongardi, come l’attigua villa. Clai ha voluto che la gara passasse da questo luogo per omaggiare il sapere del Morelli: architetto, ma prima di tutto uomo. La storia di CLAI è fatta di persone, che con dedizione e anni di lavoro, hanno reso concreto e vissuto il patto intergenerazionale, vero fondamento di questa impresa.

6. QUINTA TAPPA >
FILARE DI FARNIE MONUMENTALI

Prima di compiere l’ultimo sforzo e godersi il meritato riposo nell’area ristoro, Clai ha voluto valorizzare la natura paesaggistica di Sasso Morelli scegliendo come penultima tappa il suggestivo filare di farnie monumentali di Via della Papotta.

Premi e Premiazioni

CATEGORIE MASCHILI

PRIMI 3 ASSOLUTI (esclusi dalla premiazione di Categoria)

1° CLASSIFICATO

1° CLASSIFICATO

Luis Matteo Ricciardi – Acquadela – 47’11”
1 Prosciutto Crudo di Parma DOP Selezione Zuarina

2° CLASSIFICATO

2° CLASSIFICATO

Vadym Shtypula – Atl. Imola Sacmi AVIS
1 Prosciutto Focolare di Bassiano CLAI

3° CLASSIFICATO

3° CLASSIFICATO

Ferdinando Di Paola – Atl. Imola Sacmi AVIS
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

CATEGORIA “A” (2001-1975)

1° CLASSIFICATO

1° CLASSIFICATO

Alberto Cometi – GPA Lughesina
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

2° CLASSIFICATO

2° CLASSIFICATO

Marco Valeri – AVIS Castel S. Pietro
1 Salame emiliano CLAI (1 kg) + 1 Salame Romagnolo CLAI (1 kg)

3° CLASSIFICATO

3° CLASSIFICATO

Riccardo Dall’Osso – Atl. Imola Sacmi Avis
1 Salsiccia Passita CLAI (500 gr) + 1 Salame Romagnolo CLAI (500 gr)

CATEGORIA “B” (1974-1965)

1° CLASSIFICATO

1° CLASSIFICATO

Claudio Cavalli – AVIS Castel S. Pietro
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

2° CLASSIFICATO

2° CLASSIFICATO

Giacomo Becca – AVIS Castel S. Pietro
1 Salame emiliano CLAI (1 kg) + 1 Salame Romagnolo CLAI (1 kg)

3° CLASSIFICATO

3° CLASSIFICATO

Francesco Semeraro – G.S. Lamone
1 Salsiccia Passita CLAI (500 gr) + 1 Salame Romagnolo CLAI (500 gr)

CATEGORIA “C” (1964-1955)

1° CLASSIFICATO

1° CLASSIFICATO

Claudio Valeri – AVIS Castel S. Pietro
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

2° CLASSIFICATO

2° CLASSIFICATO

Carlo Vasselli – Coop. Ceramica
1 Salame emiliano CLAI (1 kg) + 1 Salame Romagnolo CLAI (1 kg)

3° CLASSIFICATO

3° CLASSIFICATO

Claudio Sebastiani – Pod. Voltana
1 Salsiccia Passita CLAI (500 gr) + 1 Salame Romagnolo CLAI (500 gr)

CATEGORIA “D” (1954 E PRECEDENTI)

1° CLASSIFICATO

1° CLASSIFICATO

Adriano Pagani – GPA Lughesina
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

2° CLASSIFICATO

2° CLASSIFICATO

Romano Pierli – Fratellanza Mo
1 Salame emiliano CLAI (1 kg) + 1 Salame Romagnolo CLAI (1 kg)

3° CLASSIFICATO

3° CLASSIFICATO

Vanni Mengoli – AVIS Castel S. Pietro
1 Salsiccia Passita CLAI (500 gr) + 1 Salame Romagnolo CLAI (500 gr)

CATEGORIE FEMMINILI

PRIME 3 ASSOLUTE (escluse dalla premiazione di Categoria)

1° CLASSIFICATA

1° CLASSIFICATA

Simona Mascaro – G.S. Lamone – 49’50”
1 Prosciutto Crudo di Parma DOP Selezione Zuarina

2° CLASSIFICATA

2° CLASSIFICATA

Gabriela Loreti – Grottini Team
1 Prosciutto Focolare di Bassiano CLAI

3° CLASSIFICATA

3° CLASSIFICATA

Federica Cicognani – Atl. Imola Sacmi Avis
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

CATEGORIA “E” (2001-1975)

1° CLASSIFICATA

1° CLASSIFICATA

Francesca Muzzi – Leopodistica
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

2° CLASSIFICATA

2° CLASSIFICATA

Francesca Dal Rio – Leopodistica
1 Salame emiliano CLAI (1 kg) + 1 Salame Romagnolo CLAI (1 kg)

3° CLASSIFICATA

3° CLASSIFICATA

Jenni Turrini – AVIS Castelbolognese
1 Salsiccia Passita CLAI (500 gr) + 1 Salame Romagnolo CLAI (500 gr)

CATEGORIA “F” (1974-1965)

1° CLASSIFICATA

1° CLASSIFICATA

Silvia Salmi – Leopodistica
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

2° CLASSIFICATA

2° CLASSIFICATA

Elisa Agostini – Leopodistica
1 Salame emiliano CLAI (1 kg) + 1 Salame Romagnolo CLAI (1 kg)

3° CLASSIFICATA

3° CLASSIFICATA

Paola Tarozzi – Leopodistica
1 Salsiccia Passita CLAI (500 gr) + 1 Salame Romagnolo CLAI (500 gr)

CATEGORIA “G” (1964 E PRECEDENTI)

1° CLASSIFICATA

1° CLASSIFICATA

Maria Rosa Piazza – Atl. 85 Faenza
1 Prosciutto San Cassiano CLAI

2° CLASSIFICATA

2° CLASSIFICATA

Paola Poli – Atl. Imola Sacmi AVIS
1 Salame emiliano CLAI (1 kg) + 1 Salame Romagnolo CLAI (1 kg)

3° CLASSIFICATA

3° CLASSIFICATA

Caterina Bagnaresi – GPA Lughesina
1 Salsiccia Passita CLAI (500 gr) + 1 Salame Romagnolo CLAI (500 gr)

Riferimenti - Ore Ufficio

CLARA ZINI

Tel. 0542 55711

segreteria@clai.it

t

Ulteriori Informazioni

i

Ufficio Stampa