Giardini da tutelare e da ricostruire: il 24 maggio a Imola un Convegno sui parchi storici

24 maggio 2019

Organizzato dall’Università di Bologna, CLAI e Grandi Giardini Italiani il Convegno tratterà, tra gli altri, il tema relativo alle prime leggi di tutela e agli strumenti di tutela attuali e dell’ individuazione del verde come bene monumentale o paesaggistico, incluso l’esempio del giardino-campagna.
La conservazione dei giardini storici – o storicizzati – merita sicuramente un occhio di riguardo. Si tratta di un patrimonio culturale che, a differenza dei manufatti, ha un’anima viva e quindi destinata a un proprio ciclo biologico.
La collaborazione tra CLAI e l’Università di Bologna prevede un piano di intervento sperimentale per la salvaguardia di esemplari arborei monumentali di Villa La Babina, centro direzionale della Cooperativa di Sasso Morelli.
“La conservazione dei parchi storici prima o poi si trova di fronte al problema di come gestire esemplari arborei datati, sicuramente di grande effetto, ma soggetti a problemi fitosanitari – spiega il ricercatore Alberto Minelli. – Il deperimento fisiologico e strutturale è all’ordine del giorno, ed è normale in quanto trattasi di esseri viventi. Tecniche appropriate di manutenzione e conservazione possono allungare la permanenza delle alberature nei parchi per decine di anni, rispetto ad una situazione mal gestita”.
Il convegno dal titolo “Giardini da tutelare e da ricostruire – La salvaguardia di un patrimonio unico e spesso irriproducibile” avrà luogo il 24 maggio al mattino presso Palazzo Vespignani a Imola e si aprirà con i saluti di Judith Wade, CEO Grandi Giardini Italiani; Manuela Sangiorgi, Sindaca di Imola; il Prof. Daniele Torreggiani, Coordinatore del Corso di Laurea in Verde Ornamentale e Tutela del Paesaggio, UNIBO; Fabio Bacchilega, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e Giovanni Bettini, Presidente CLAI a cui faranno seguito gli interventi di Paola Zigarella, Architetto della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Bologna e le Province di Modena Reggio Emilia e Ferrara, Responsabile incaricato della Tutela Architettonica e Paesaggistica di Imola; Alberto Minelli, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari, UNIBO; Andrea Di Paolo, Agronomo libero professionista; Chiara Santini, École Nationale Supérieure de Paysage de Versailles-Marseille (ENSP) e Giampaolo Nildi, studioso delle ville storiche imolesi.
Nel pomeriggio il Convegno si concluderà presso il Centro Direzionale CLAI a Villa “La Babina” con una Tavola Rotonda a cui parteciperanno Judith Wade, Alberto Minelli, Andrea Di Paolo, Chiara Santini, Paola Zigarella e Maria Eva Giorgioni.

Seguici su Facebook