29esima Festa del contadino CLAI: cultura, arte, musica, sport e buon cibo.

9 settembre 2019

Si è appena conclusa con grande successo di pubblico, la ventinovesima edizione della Festa del Contadino CLAI, realizzata grazie al contributo volontario dei soci e dei dipendenti CLAI, oltre che degli abitanti e delle associazioni del territorio.
La manifestazione si è aperta Venerdì 6 settembre con l’inaugurazione della mostra “ROSA MYSTICA – Il fiore della Vergine in tavola e nell’arte sacra” curata da Marco Violi nell’ambito del percorso artistico “Segni e immagini della devozione popolare” voluto da CLAI e giunto alla XXVI edizione. La mostra allestita nella Chiesa del Morelli a Sasso Morelli, ha offerto una preziosa e variegata selezione di maioliche prevalentemente d’uso (secc. XVII-XX/inizi), decorate a motivi floreali nei quali predomina il fiore della rosa, insieme ad un nutrito gruppo di opere d’arte sacra: tessuti ed oreficerie liturgiche, sculture, dipinti, targhe ceramiche, reliquiari, incisioni (secc. XVII-XXI) raffiguranti la Vergine e i santi il cui simbolo è, appunto, il fiore della rosa. In mostra si sono potuti ammirare anche numerosi inediti ed alcune interessanti scoperte.
La Festa è poi proseguita Sabato 7 settembre presso il Centro Direzionale CLAI di Villa La Babina, con gli ormai tradizionali eventi “Sapori in Villa” e “Galà Lirico”.
Il concerto è stato preceduto dalla consegna del “Premio 100% Italiano”, istituito da CLAI e giunto alla quarta edizione, attraverso cui la Cooperativa premia una personalità o un’impresa che si è distinta per l’impegno a favore della promozione della cultura e del lavoro. Quest’anno il premio, patrocinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e consegnato dalla Sindaco di Imola Manuela Sangiorgi ai fratelli Andrea, Francesco e Paolo Mati, è andato al “Gruppo MATI 1909”, azienda leader nella produzione di piante ornamentali, nella progettazione e realizzazione di giardini in tutto il mondo, nella promozione di una corretta cultura del verde e del food agrituristico toscano. La premiazione è stata magistralmente condotta, anche quest’anno, da Giusy Legrenzi, giornalista, conduttrice e speaker di Rtl 102.5.
Il Galà Lirico, con cui l’Emilia Romagna Festival ha chiuso la rassegna estiva di concerti in giro per la regione, ha registrato il tutto esaurito ed è stato meravigliosamente eseguito, nel suggestivo parco della villa, dal soprano Cinzia Forte e dal baritono Giovanni Meoni, accompagnati al pianoforte dal M° Marco Scolastra.
Gli eventi della Festa del Contadino sono poi proseguiti nella mattinata di domenica 8 settembre con la seconda edizione della “Campestre CLAI” e della Passeggiata Ecologica; tutto il ricavato è interamente devoluto alla ASD Atletica Imola Sacmi-Avis per le attività educative sportive.
Vincitore assoluto è stato Luis Matteo Ricciardi della Società Sportiva Acuadela di Bologna, che ha corso i 12 km col tempo di 41’11’’, seguito da Vadym Shtypula e Ferdinando Di Paola, entrambi della Atletica Imola Sacmi Avis. Nella categoria Femminile si è imposta Simona Mascaro della G.S. LAMONE di Russi, col tempo di 49’50”, seguita da Gabriela Loreti della Grottini Team di Recanati e da Federica Cicognani dell’Atletica Imola Sacmi Avis.
La Festa del Contadino 2019 si è conclusa nel pomeriggio della Domenica con un ricco programma di intrattenimento per tutte le famiglie con giochi, spettacoli, il Volley Party con la CSI CLAI, laboratori per bambini, la norcineria (tenuta dai maestri salumieri CLAI), stand gastronomici e il tradizionale Palio dei Pigiatori.