L’impresa

Un’azienda agroalimentare integrata

CLAI (Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi) è una Cooperativa agricola che opera nell’agroalimentare sia nel settore dei salumi, con una particolare specializzazione nel segmento del salame, che in quello delle carni fresche bovine e suine.
L’azienda opera principalmente in due stabilimenti: a Sasso Morelli di Imola (BO) dedicato alla produzione dei salumi e a Faenza (RA) dove si effettua la trasformazione delle carni bovine e suine, adottando le procedure operative più avanzate per assicurare il benessere animale e alti standard di qualità nel sistema e nei processi di lavorazione.
I prodotti dell’azienda sono presenti in tutti i canali di vendita e in tutte le regioni Italiane.
Negli ultimi anni CLAI ha sviluppato la sua presenza all’estero soprattutto nel comparto dei salumi.
Fanno parte della cooperativa circa 300 soci, formati sia da soci allevatori che conferiscono il bestiame, che da soci lavoratori che svolgono la loro attività nei vari settori dell’impresa.
Ad oggi CLAI occupa oltre 500 lavoratori ed il fatturato 2020 ha superato i 290 milioni di euro.

Una filiera controllata dai campi alla tavola

La forza distintiva di CLAI è la capacità di unire allevamento e produzione in un’unica azienda.
CLAI coltiva i terreni, gestisce gli allevamenti di proprietà, promuove la programmazione delle produzioni zootecniche dei soci allevatori e svolge internamente ogni fase della lavorazione, dalla trasformazione alla produzione, controllando la filiera delle carni suine e bovine, nonché dei prodotti di salumeria, garantendo produzioni di qualità e sicurezza alimentare. La provenienza delle carni avviene attraverso gli allevamenti dei soci allevatori ubicati nelle diverse Regioni della Pianura Padana. Relativamente alle carni suine, i soci allevatori debbono essere integrati nel circuito delle DOP del Prosciutto di Parma e di San Daniele.
Qualità di filiera che arriva fino alla tavola attraverso una grande varietà di prodotti di salumeria, che integrano il patrimonio della tradizione con le nuove esigenze nutrizionali e gli stili di vita del moderno consumo.

CLAI: una storia ricca di valori

CLAI viene fondata nel 1962 per dare risposta imprenditoriale alle esigenze di allevatori e agricoltori alle origini del “miracolo italiano” del dopoguerra e si è successivamente sviluppata sia per crescita interna che attraverso l’integrazione con altre cooperative agricole, diventando un importante polo di produzione, lavorazione e trasformazione di carni e salumi.
La storia di CLAI è basata su un legame strettissimo tra le persone e con il territorio, permeato da un forte senso di comunità.
I valori fondamentali dell’azienda risiedono nell’esperienza degli uomini CLAI che, con dedizione e anni di lavoro, hanno reso concreto e vissuto il patto intergenerazionale, vero fondamento di questa impresa.
La loro passione (siamo alla terza generazione) ha saputo coniugare l’arte della salumeria con il meglio del proprio territorio, valorizzando particolarmente le qualità del suino pesante allevato nella Pianura Padana.

CLAI e il territorio

Forte degli oltre cinquant’anni di vita, CLAI ha mantenuto un’importante legame con il territorio di origine che si è espresso nel tempo in diverse forme di valorizzazione culturale, sociale e di attenzione all’ambiente.
Ne sono testimoni:

il recupero di Villa La Babina e del suo parco storico a Sasso Morelli, oggi centro direzionale CLAI, luogo di formazione e di incontro con la clientela. Il parco, inserito nel circuito Grandi Giardini Italiani, è aperto ai visitatori e vi si svolgono importanti iniziative culturali.

l’annuale Festa del Contadino, giunta ormai alla 29esima edizione, che si tiene ogni anno nel borgo storico di Sasso Morelli. All’interno della festa hanno luogo le tradizionali mostre dedicate ai segni della devozione popolare, allestite nell’antica Chiesa del Morelli.

Tra le attività sociali è molto importante l’impegno per la formazione sportiva dei giovani con l’attività di sponsoring nella Pallavolo Imolese – CSI CLAI, della GRIFO Basket Imola, dell’OLIMPIA Basket di Castel San Pietro e il sostegno a importanti iniziative culturali ed artistiche del territorio. Altri esempi significativi sono i sostegni alla Casa di Accoglienza Anna Guglielmi presso il Centro specialistico di riabilitazione di Montecatone, alla Fondazione Banco Alimentare ONLUS, alla Fondazione ANT Italia ONLUS e al Fondo per l’ambiente FAI.
La sensibilità nel campo della sostenibilità ambientale è sempre stato un elemento distintivo di CLAI: una recente importante realizzazione è l’impianto di biogas per la produzione di energia elettrica e calore da sottoprodotti aziendali.

Macellerie del Contadino: filo diretto col consumatore

Attenta ad ogni segmento della filiera produttiva, CLAI ha creato le “Macellerie del Contadino”, nove punti vendita situati in Emilia-Romagna vicino agli stabilimenti produttivi, di cui 2 in collaborazione con altre Società, per garantire un front-line d’eccellenza, per mantenere un contatto diretto con il consumatore e con il territorio, per esprimere al meglio la filosofia aziendale e la qualità dei prodotti CLAI.